Fb Top

Q1

Arriva Q1 – la Penna per il XXI Secolo

In procinto d’essere svelata alla prestigiosa vetrina di Baselworld 2015, Q1 è l’affermazione più coraggiosa della Montegrappa nel suo impegno per ampliare la concezione moderna della penna stilografica. Sebbene sia la prima del suo genere, la Penna Q1 si unisce alla Cult Collection, perché incarna intrinsecamente il concetto di "cult", inteso come qualcosa che va al di là dell’“appartenere ad un gruppo di interesse speciale o ad una setta". In questo contesto, Q1 genera da sola il proprio seguito, poiché la sua essenza ed il suo fascino esprimono una forma di pensiero e d’azione del tutto originali.


 

Q1

Q1 oltrepassa tutti i limiti. E’ arditamente moderna, sebbene le sue radici siano saldamente piantate nella venerabile arte della scrittura e del disegno. Per lei, niente moderni sistemi di alimentazione né cartucce nascoste: Q1 è decisamente ed orgogliosamente una penna stilografica, e nient’altro che questo. Presenta la forma più fluida ed elegante mai messa per questo strumento da scrittura, pur mantenendo uno stretto legame con le sue origini. L'aspetto rivoluzionario della Q1 è la sua forma davvero innovativa, con caratteristiche che non hanno precedenti.

Già dal primo sguardo si nota - si sia appassionati di penne oppure osservatori casuali - che questa penna è speciale, originale, innovativa. Anche se il suo fascino è innegabilmente maschile, la sua funzionalità è unisex e viene declinata in una vasta scelta di materiali e design, con la praticità dei colori intercambiabili. Soprattutto, si tratta di una conquista tecnologica, un passo in avanti rispetto a tutte le penne che sono venute prima di lei.

Q1 trae la sua ispirazione progettuale dall’affascinante mondo delle armi da fuoco, ripreso in modo tale da farle condividere un look "steampunk" con la Penna "Grappa" della Montegrappa, ugualmente inserita nella Cult Collection. Dal momento che il fine ultimo delle armi è il combattimento, la loro costruzione e la loro estetica sono sempre state subordinate alla funzionalità, con standard di qualità di produzione, materiali e finiture che sono stati emulati da produttori di automobili, da progettisti di macchine fotografiche ed ora anche da un produttore di penne.

Lo stile fusion è la sua caratteristica principale: nella Q1 si combinano il titanio duro ed ultra-resistente del fusto con il titanio e la raffinata pelle italiana del cappuccio. Per le parti interne della penna è stato impiegato acciaio inox, mentre la tradizione è stata rispettata per il pennino in oro 18K con il logo Montegrappa inciso.

Una pletora di intriganti dettagli tecnici assicura che ci saranno sempre nuove caratteristiche da scoprire. Il motivo geometrico a ottagoni della Montegrappa è riportato sia sulla pelle che sul titanio e crea sul cappuccio una superficie a contrasto con una diversa percezione tattile rispetto a quella del fusto a finitura opaca. Il cappuccio si blocca sul fusto con un sistema slot-and-pin che ricorda il blocco del mirino di una pistola o dell’obiettivo di una macchina fotografica. L’arcuata clip da taschino riporta la caratteristica sfera sulla punta per agevolare l'ingresso e l'uscita dalle tasche.

Q1 è il frutto di due anni di ricerca, culminati nell'invenzione di un originalissimo sistema di caricamento a più cartucce. Questo sistema rende possibile alla Penna Q1 scrivere in inchiostro di diversi colori, combinando quattro cartucce differenti. Il meccanismo, simile a quello di un caricatore a tamburo per pistola, è contenuto interamente all'interno del corpo della penna ed è oggetto di brevetto industriale registrato.

Q1 sarà prodotta in una tiratura di soli 100 esemplari e sarà disponibile solo come penna stilografica. Inevitabilmente, il confezionamento della Q1 è esclusivo tanto quanto la penna stessa. Ispirata dalla robustezza ed alla funzionalità di una cassa per munizioni, la confezione è in legno, con un morbido rivestimento per proteggere il contenuto. Dotata di una serie di scomparti, ospita la penna ed i suoi accessori, compresa l’attrezzatura per la manutenzione ordinaria: un paio di guanti, panni e cartucce di inchiostro di ricambio.

Ad esprimere appieno la finezza dell’esperienza Q1”, la fornitura col kit di una siringa per ripulire l'alimentatore dal colore dell'ultimo inchiostro utilizzato prima del cambio. Questa attenzione al dettaglio si addice appieno ad una penna che rompe gli schemi e ne ridefinisce di nuovi.